La Kambusa: in (quasi) Versilia pizza napoletana vista lago

Una delle cose piu’ belle della pizza e’ che piace a tutti ed e’ facile trovare qualcuno che voglia condividere una serata di assaggi con te. Se poi si ha la fortuna di avere tra gli amici dei veri e propri appassionati e’ ancora meglio! Cosi’ qualche sera fa, trovandomi tra Pisa, Pistoia e Lucca per motivi di lavoro e di piacere, ne ho approfittato per farmi portare nuovamente da Margherita Capricciosa &co a provare una pizza toscana. O meglio, un’ottima napoletana in Toscana! Siamo infatti andati a trovare Gennaro Battiloro – pizzaiolo napoletano con esperienze in giro per il mondo – alla Kambusa a Massarosa, tra Lucca e Viareggio.

Continue reading “La Kambusa: in (quasi) Versilia pizza napoletana vista lago”

1, 100, 1000 Citta’ della Pizza!

Dopo qualche giorno – necessario per riprenderci dall’overdose di carboidrati, birra e mozzarella e dalla fatica riassumibile in circa 20 km a testa percorsi a piedi in tre giorni all’interno del padiglione del Guido Reni District che ospitava la manifestazione e nelle immediate vicinanze – ci fermiamo a fare il punto su La Citta’ della Pizza. Volendo riassumere il tutto una parola diremmo: FAN-TA-STI-CA!!! E’ vero, siamo di parte visto che io e Tania siamo state coinvolte dagli organizzatori – Emiliano De Venuti e Michela Corvino piu’ tutto il fantastico team di Vinoforum – e che Pizza On The Road e’ stato media partner dell’evento. Continue reading “1, 100, 1000 Citta’ della Pizza!”

PizzaFormaMentis, una giornata per parlare di pizza e del suo futuro

Anche quest’anno il mondo della pizza – o almeno parte del – si e’ ritrovato a Palazzo Caracciolo, il bell’albergo nel cuore di Napoli, per PizzaFormaMentis, la giornata dedicata all’approfondimento, alla discussione e al confronto sulla pizza Napoletana e non solo. L’anno scorso al centro dell’incontro c’era stata la cottura e il tipo di forno – a legna, a gas, elettrico – e si era usciti dal convegno con lo sdoganamento di cotture “alternative” quando non inficino il risultato finale ma anche con la spassionata dichiarazione di fedelta’ e di affetto della stragrande maggioranza dei pizzaioli napoletani (e non solo) per la cottura a legna. Quest’anno il tema era meno tecnico e piu’ ampio: “Napoletana, classica, gourmet… Quale futuro per la pizza di qualità?”. Tema, a dir la verita’, toccato in modo parziale anche perche’ probabilmente c’e’ ancora da fare chiarezza sul presente, della pizza.
Continue reading “PizzaFormaMentis, una giornata per parlare di pizza e del suo futuro”