A Elementi Milano saremo i vostri giudici implacabili

Il 13 novembre io e Luciana saremo a Milano, in qualità di coordinatrici della giuria, per Elementil’evento itinerante alla scoperta dei segreti dell’impasto perfetto. Questa seconda edizione sarà al Cinema Teatro Trieste dove si metteranno in gioco giovani pizzaioli professionisti provenienti da tutta Italia e metteranno alla prova le loro capacità tecniche, sensoriali e creative. Abbiamo già partecipato alle scorse edizioni in qualità di giudice e moderatrice, e adesso il tour, sviluppato e voluto da Molino Vigevano, arriva a Milano dopo Dubai. 

Elementi

Non solo una gara, che vi assicuriamo non banale, ma anche un momento di formazione e confronto perchè “ogni pizza è il risultato di conoscenza, professionalità e tecnica”. Come nella recente tappa di Dubai, conclusasi con la vittoria del giovane Edoardo Di Libero che vola direttamente in fase finale il 13 novembre, anche a Milano la competizione sarà articolato in tre prove:

Prima Prova: test sugli impasti crudi: i pizzaioli debbono riconoscere la forza della farina, le ore di lievitazione e idratazione.

Seconda Prova: blind taste sugli impasti cotti: degustazione alla cieca per riconoscere la tipologia di farina utilizzata.

Fase Finale: i migliori pizzaioli si sfideranno in una prova creativa di farcitura e cottura, utilizzando gli ingredienti appositamente scelti dallo chef facente parte della giuria.

Elementi 2

Elementi avrà una giuria di giornalisti, chef e pizzaioli e sarà moderata dall’amico, e collega, Paolo Vizzari.

Affrettatevi perchè le iscrizioni sono aperte fino al 31 ottobre ( a questo link)! Questi i prmi: il primo classificato porterà a casa una fornitura di farina per la propria pizzeria pari a 800 € e una consulenza personalizzata gratuita da parte di uno dei tecnici di Molino Vigevano, oltre a una fornitura di prodotti Finagricola del valore di 450 €. Interessanti premi anche al secondo e terzo classificato.

Vi aspettiamo a Milano! Ne vedremo delle belle!

Elementi 3

Annunci

Federico Zolofra, PizzaChef Emergente 2017

Anche quest’anno ho avuto il piacere di far parte della giuria della gara PizzaChef Emergente organizzata da Luigi Cremona e Lorenza Vitali, in cui ogni anno giovani pizzaioli – che siano titolari o “secondi” di pizzaioli gia’ noti – si sfidano a colpi di impasti e condimenti per conquistare il titolo. Al di la’ dell’aspetto competitivo, per noi giurati e’ sempre una bella occasione per scoprire qualche nuovo talento – cosa in cui Cremona ha un fiuto infallibile – e naturalmente per qualche squisito assaggio!
Quest’anno alla finale sono arrivati 6 pizzaoli (2 dal Nord, 2 dal Centro e 2 da Sud) molto in gamba e la scelta e’ stata abbastanza ardua, nonostante alcuni limiti “tecnici” causati dalla trasferta e immagino anche dalla notevole umidita’ che ha fatto registrare la serata. Eravamo infatti alle Officine Farneto che ormai da diversi anni ospitano l’evento di Witaly quest’anno ribattezzato Festival della Gastronomia, che ospita anche la gara per i giovani chef e le premiazioni della guida Touring.

Continua a leggere “Federico Zolofra, PizzaChef Emergente 2017”

La pizza all’Internet Festival 2017

Che ci faceva la pizza nel programma dellInternet Festival 2017, la manifestazione dedicata al mondo digitale organizzata ogni anno da Fondazione Sistema Toscana? Si mangiava, naturalmente, ma abbiamo provato soprattutto a parlare di tutto il mondo “social” e online che gira intorno alla pizza, che ha contribuito al suo enorme successo degli ultimi anni e che spesso rappresenta anche un tasto dolente tra polemiche che a volte sfiorano la rissa, strategie di comunicazione sbagliate e un bel po’ di “fake news” – o comunque convinzioni sbagiate e falsi miti – che circolano in rete.  Ne abbiamo parlato insieme ad alcuni amici nell’incontro La pizza non e’ una bufala – Il piacere della pizza tra social e selfie, ideato e organizzato da Serena Giuliano (che si occupa tra le altre cose dell’area food del Festival) e a cui io ho contribuito come moderatrice e in parte coinvolgendo alcuni degli speaker. Continua a leggere “La pizza all’Internet Festival 2017”

Week end all’ insegna della pizza

Se questo week end siete a Roma o a Pisa non perdete due appuntamenti interessanti per quanto riguarda la pizza (e dove noi saremo in prima linea).

 logo-1

Sabato 7 alle 15:30-17:00 presso il Centro Congressi le Benedettine di Pisa, all’interno dell’Internet Festival 2107 Luciana condurrà l’incontro “La Pizza ai tempi di Internet con Massimo Giovannini, patron-pizzaiolo dell’Apogeo di Pietrasanta, Sabino Berardino, medico gourmet collaboratore di Slow Food e del libro “Pizza. Una Grande Tradizione Italiana”, Emiliano De Venuti, ideatore e organizzatore de La Città della Pizza, e Graziano Monogrammi, patron-pizzaiolo della Divina Pizza di Firenze, dove si parlerà della pizza ai tempi dei Social Network, e in generale del Web, dove pizze e pizzaioli raccolgono like e commenti come le star del cinema.

20161115_115013

Ma non è tutt’oro quel che luccica, perché spesso tutto questo scatena polemiche e permalosità, ricette “copiate” e rivalità mal gestite, ingredienti scadenti spacciati per “eccellenze”, ingenuità e pettegolezzi che corrono in rete alla velocità della luce e possono danneggiare chi non sa bene come gestire questi canali e lasciare con l’amaro in bocca i tanti appassionati che vorrebbero solo gustarsi una buona pizza.

A seguire il cooking show “Evento esperienziale con maestri pizzaioli” con i pizzaioli Massimo Giovannini e Graziano Monogrammi

Per info: http://www.internetfestival.it/eventi/la-pizza-non-bufala/

 header1-1507107532

Sempre sabato a Roma comincia il Festival della gastronomia, collaudato format contenitore di eventi enogastronomici organizzato da Witaly presso le Officine Farneto dal 7 al 10 ottobre dove si coniugano i temi della gara con gli intrattenimenti legati al mondo del cibo e del gusto. Non mancano, come sempre, gli attesi premi Miglior Chef Emergente e, soprattutto, Miglior Pizza Chef Emergente, con selezioni Centro-Sud sabato 7, semifinali domenica 8 e finale lunedì 9.

440_0_5622180_737018

Questi i nomi dei concorrenti selezionati da Luigi Cremona e da uno staff di esperti: Andrea Cianti – Al Mercato (FI), Lorenzo De Bellis – Spiazzo (RM), Sergio Frollo – La Piazzetta (RM), Andrea Godi – 400 gradi (LE), Enzo Iorio – Spirito Divino (Montefalco, PG), Saverio Massari – Milù (Montesilvano, PE), Luca Mastracci – Pupillo (Sperlonga, LT), Alessandro Salaris -CB O (RM), Ahmed Shatu – Ippopizza (RM), Francesco Vittucci – Sbanco (RM), Francesco Zolofra – Al Mercato (RM).

Le semifinali di domenica 8 vedranno scontrarsi i vincitori Centro-Sud con i finalisti della Campania già decretati lo scorso luglio a Napoli  – Michele Castaldo -‘O Gemell (Casalnuovo, NA) e Emiliano Corcione – Morsi&Rimorsi (Aversa, CE)  – e infine lunedì 9 le finali.

In tutti i giorni dell’evento la Food Zone ospiterà un Temporary Restaurant no-stop dove poter assaggiare numerose e varie proposte e martedì 10, dalle 10 alle 14,30 ci sarà il “viaggio” nel mondo della pizza dalla teglia al canotto,

FESTIVAL DELLA GASTRONOMIA

7 Ottobre ore 17-23, 8 Ottobre ore 12-23, 9 Ottobre ore 17-23, 10 Ottobre ore 10-17

http://www.festivaldellagastronomia.com/

Anche la pizza tra i protagonisti del FuocoFoodFestival

Se parliamo di fuoco non possiamo non pensare alla pizza. Così quest’anno alla seconda edizione di Fuoco! Food FestivalFuoco! Food FestivalFuoco! Food Festival, che si è svolto nel Bosco della Contessa di Buccheri sui Monti Iblei, insieme a chef e produttori, c’erano anche pizzaioli siciliani e non.

 

Alla serata inaugurale a Palazzolo Acreide c’era la focaccia, croccante e gustosa, di Parentignoti Tancredi, titolare del Ristorante Pizzeria Da Tancredi, che l’ha accompagnata con una gustosa caponata dei Monti Iblei.

20170929_205738

Ma il giorno dopo, dove il fuoco ardeva in ogni dove, sono stati molti i protagonisti della pizza che hanno deliziato i numerosissimi palati presenti, a cominciare dalla pizza di Bernardo Garofalo, che si autodefinisce maestro della pizza, che ha proposto uno schiaccione come una volta con mozzarella e capuliato – una specie di concentrato di pomodori secchi – fatto con “5 o 6 tipi di grani antichi siciliani, lievito di birra come starter e una doppia lievitazione, per un impasto che ha il profumo del pane di una volta”.

Non sono mancati altri rappresentati della pizza siciliana come il Pizzolo del Pizzolissimo di Sortino, due strati di impasto fragranti farciti con il meglio della gastronomia siciliana e completati con una cascata di formaggio grattugiato e origano all’esterno,

 

e la pizza di Paolo Piruccio Non Solo Pizza di San Giacomo di Ragusa con mozzarella, zucca, pecorino ragusano, olive nere e salsiccia.

Dal continente sono arrivati anche il duo Renato Bosco di Saporé a Verona, che ha impastato a Buccheri e poi farcito la sua focaccia, cotta nel forno a legna, con ciò che il territorio gli offriva, servita dal pasticcere Vincenzo Tiri

Franco Pepe di Pepe in Grani a Caiazzo, che invece ha portato i panetti da casa e si è divertito a farsi aiutare e consigliare, nella stesura, cottura e farcia, da un bambino che ha molto apprezzato la sua pizza.

Tutti gli eventi di pizza ad ottobre

L’autunno è arrivato e con lui tanti nuovi eventi dedicati al mondo della pizza:

6 ottobre, Santa maria la carita’ (CE)

Una pizza per l’africa


“Quando ritorni dall Africa fai fatica a riabituarti alla nostra vita ….qui c’é tanta confusione…se non ti sforzi non riesci a sentire nemmeno i tuoi sentimenti. Per questo ogni tanto mi isolo e penso ai miei amici laggiù,be riascolto volentieri le voci e le risate dei bambini che ti manifestano tutto il loro affetto” Pio Santonicola.
Organizzata in collaborazione con Vitera Travel, Cioccolato Todisco e Pasticceria Savino “Una pizza per l’Africa” sarà un momento di condivisione, non solo di spensieratezza, ma di un valore inestimabile: quello della solidarietà. Un momento per ritrovarsi, raccontarsi, divertirsi ma, soprattutto per donare a chi non è privilegiato come noi, attimi di gioia. Basta poco davvero per dar senso alla vita!
DOVE: Al boccone del Cardinale – Via Cappella Dei Bisi, 111, 80059 Santa Maria la Carità
INFO: 347.8190585

6 OTTOBRE, web

Primo corso online di Pizza Napoletana fatta in casa


Segnaliamo questo evento per la sua particolarità: un corso online di Pizza Napoletana #homemade, si terrà in modalità live dalla pagina facebook Pizza Napoletana  dalle ore 18 alle 20.

I relatori saranno:
Davide Civitiello • Vincitore del Campionato Mondiale Trofeo Caputo
Teresa Iorio • Campionessa Mondiale di Pizza Fritta
Antonio Sorrentino • Chef e Senior Rossopomodoro

pagina facebook


7 ottobre, san mango sul calore (AV)

Pizza in Cantina

Un evento dedicato alla degustazione di Pizze, Vini e Dolci creati con prodotti del territorio Campano. Una full immersion nella raccolta dell’uva per deliziare l’olfatto con l’odor dei tini in fermento.

DOVE: Antico Castello Winery Contrada Poppano 11/bis, 83050 San Mango sul Calore
INFO E PRENOTAZIONI: 3408062830 /3898356390

7 e 8 ottobre, milano
“ChePizza!”: i Re della Pizza si incontrano a Milano per celebrare il piatto simbolo del Bel Paese.

Sabato 7 e domenica 8 ottobre al Superstudio Più di Milano avrà luogo la seconda edizione di “ChePizza!”, un intero weekend per assaporare e scoprire i segreti e le tendenze della pizza grazie a 16 mastri pizzaioli, fra i migliori dello Stivale, che proporranno al pubblico ben 32 gustose versioni del comfort food per eccellenza.

Se fino a pochi anni fa, infatti, la mitica “Margherita” era l’incontrastata regina di tutte le pizze, oggi la pizza è terreno di sperimentazione e creatività al pari della cucina più raffinata, al punto che non solo i “maestri del lievito”, ma anche i grandi chef si cimentano in fantasiose e originali versioni gourmet.

Un’opportunità eccezionale non solo per il palato, ma anche per scoprire i segreti dell’impasto perfetto e della lievitazione naturale, conoscere i tempi delle cotture, i migliori ingredienti e tanti altri piccoli e grandi “trucchi del mestiere”. Infatti, oltre all’area dedicata alla degustazione, anche quest’anno ci saranno 20 masterclass gratuite con i re della pizza e un’area dedicata ai più piccoli che potranno cimentarsi “mani in pasta” – è proprio il caso di dirlo – nella preparazione del loro piatto cult.

DOVE: Superstudio Più – via Tortona 27, Milano (MM2 Porta Genova; Tram 2, 9 e 14) 

INFO: chepizza.italiangourmet.it

WEB: https:// www.facebook.com/ChePizzaMilano/

Orari: sabato 7 ottobre dalle 12 alle 23; domenica 8 ottobre, dalle 12 alle 22

Ingresso: € 10 incluso 1 porzione di pizza; masterclass ad accesso libero previo acquisto del biglietto d’ingresso; Bambini fino a 12 anni ingressi gratuito.


9 ottobre, Rosolina (RO)
Geometrie di Pizza

Pizzeria agricola tutti i lunedì organizza un evento a tema, il 9 ottobre sarà in collaborazione con Stefano Vola pizzaiolo emergente premiato da Gambero Rosso per l’anno 2017/18.

DOVE: Pizzeria Agricola – piazza san Giorgio, 45010 Rosolina
ORARIO: 20.30
WEB: Pagina dell’evento


9 ottobre,  roma

P&P – Pizza Taste Gourmet Experience – Dinner SHOW cooking

La Pizza di un Campione Mondiale come Angelo Pezzella incontrerà in tutte le sue incredibili varianti le eccellenze gourmet presentate da Stefano Paciotti, Maestro Norcino, direttamente dalla #provadelcuoco.

Una cena degustazione, con show cooking, accompagnata dalla degustazione dei vini campani Campi Flegrei della Cantina Farro, divertimento e gusto assicurato!

DOVE: That’s Amore – Angelo Pezzella Via Appia Nuova, 1095, 00178 Roma
WEB: Pagina dell’evento

Solo 80 ospiti! Ingresso solo con prenotazione obbligatoria.
Costo Cena € 45,00 a persona tutto compreso


13 ottobre, NOLA (NA)

PIZZA, PASTA E STELLE


Il primo appuntamento “stellato” nel nuovo concept di Alfonso Crisci.
Ospite di questa prima serata Giuseppe Aversa, chef di “Il buco” di Sorrento (una stella Michelin).
Per info e prenotazioni 081 829 5369

pagina facebook


14 ottobre, napoli

tra sacro e profano: Cappella Sansevero con pizza fritta!


Un sabato all’insegna dell’alchimia, delle leggende e della meravigliosa arte che si cela nel cuore di Napoli: la Cappella Sansevero.

Nata come cappella gentilizia della famiglia dei Principi di Salerno, è diventata, grazie a Raimondo di Sangro 7° principe di Sansevero, il cuore pulsante del barocco partenopeo. 
Ma cosa si nasconde dietro il ‘velo’ più famoso al mondo? 
E opera di quali stregonerie sono invece le macchine anatomiche del nostro Raimondo? 
Un viaggio alla scoperta della vita del principe Raimondo, della sua famiglia, delle invenzioni, delle leggende e dei misteri di questo luogo magico.
E a seguire le alchimie della friggitoria “Passione da Sofì” per assaggiare una caldissima pizza fritta.

Inizio visita ore 16.30
Contributo a persona: 18 euro comprensivi di visita guidata da guida abilitata, biglietto d’ingresso alla Cappella Sansevero e pizza fritta con bibita. Bambini fino a 10 anni gratis. Dai 10 ai 18 anni: ridotto 10 euro

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO LE ORE 19.00 DEL GIORNO PRECEDENTE
mail: lecaperenapoli@gmail.com
cell. 328 9705049 / 3274910331 / 3337443254

pagina facebook


15 OTTOBRE, Albignasego (PD)

The Pizza Revolution


Una giornata dedicata alla presentazione del progetto Diemme Pizza & Drink sulla pizza. La location di Strada Battaglia si trasformerà in una piccola “fiera -mercato” con diversi punti di degustazione di pizza e drinks.

WEB: pagina facebook


15 ottobre, napoli
il palazzo reale con la pizza fritta

Un Palazzo Reale tutto da scoprire quello del ‘dietro le quinte’: inciuci, amanti, cibo, parole urlate e pensieri scritti!
Una capera-guida accompagnerà i visitatori sala per sala mostrando i quadri, le stoffe e gli oggetti di uno dei più ricchi palazzi Napoli, svelando anche piccoli dettagli che spesso sfuggono al visitatore. 
Si potrà ammirare anche la splendida Sala del Trono, riaperta al pubblico pochissimo tempo fa, oltre che il maestoso teatrino di corte, gli appartamenti reali e la Cappella palatina con il suo enorme presepe!
Al termine della visita tutti alla friggitoria “Passione da Sofì” per gustare una calda pizza fritta!

Inizio tour ore 16.45
Durata: 1 ora e 30 circa
Contributo: 15 euro comprensivo di guida abilitata, biglietto di ingresso al Palazzo Reale, pizza fritta e bibita. Bambini fino a 12 anni gratis. Ragazzi da 13 a 18 ridotto (metà del prezzo del biglietto).

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO LE ORE 19.00 DEL GIORNO PRECEDENTE
mail: lecaperenapoli@gmail.com
cell. 328 9705049 / 3274910331 / 3337443254

Sito web dell’evento


20 ottobre, Arezzo

Pizza & Champagne


Una serata emozionale, una degustazione di pizza abbinata agli champagne suggeriti dall’Enoteca Charleston attorno ad un social table.

DOVE: Al Fogher – Ponte alla Chiassa, 78, 52100 Arezzo
ORARIO: 20.30
WEB: Pagina dell’evento

23 e 24 Ottobre 2017, nocera inferiore (SA)

Campionato Nazionale Pizza DOC 


La quarta edizione del Campionato Nazionale Pizza DOC, quest’anno sarà più ricca di contenuti e di premi e maggiormente curata nei dettagli, ci sarà la giuria Nascosta, ed il campionato si dividerà su due giornate. A disposizione di tutti i concorrenti, tutte le attrezzature da pizzeria, la possibilità di scegliere su quale forno gareggiare e diverse celle frigorifero, sorvegliate per conservare paste e ingredienti. In questi due giorni di gare ci sarà anche un’area EXPO aziende prettamente settoriali, dalle farine alle attrezzature da lavoro.

Per info e iscrizioni: 0815141416 – 339 5688563 – 345 7347068

pagina facebook


24 ottobre, Avellino
Pensieri e mani di irpinia e di terra di lavoro

Degusta Ristorante Pizzeria in collaborazione con Laura Gambacorta presenta “In Fermento”: Pensieri e Mani d’Irpinia e di Terra di Lavoro Mettono in tavola l’Autunno.
Pizza, Cucina e Dolci con Giovanni Mariconda, Alessio Sisinno, Antonio Ferraiuolo e Carmen Vecchione, Ospite speciale Franco Pepe.

Ticket cena: euro 20,00

Info e prenotazioni: Degusta Ristorante Pizzeria, Via Ammiraglio G. Ronca, 35 Avellino
Tel. 0825 784957
www.ristorantedegusta.it

Contatti stampa: Laura Gambacorta
Mob. 349 2886327
Email: laugam@libero.it

Sito web dell’evento


28 ottobre, napoli
Palazzo Zevallos con mostra “Le mille luci di New York” + pizza!

Palazzo Zevallos, monumentale edificio a Via Toledo, sede museale di Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo, ospita fino al 5 novembre la mostra “Le mille luci di New York“.

Un entusiasmante viaggio attraverso opere d’arte degli anni ’80 che legano New York e Napoli: 16 opere di 5 artisti da Andy Warhol a Jean-Michel Basquiat​, da Keith​ Haring​ a Julian​ Schnabel e Francesco Clemente​.

Oltre la mostra la visita proseguirà per la splendida collezione permanente e le sale del museo: le sculture e i disegni di Vincenzo Gemito, lo scalone monumentale e i vedutisti napoletani!

Un sabato sera di respiro internazionale con le Capere, un viaggio artistico che dal Vecchio Continente vi porterà fino in America e poi...di nuovo a Napoli!
Dopo la visita infattipizza fritta alla friggitoria “Passione di Sofì”

Appuntamento ore 17.00 all’estreno del Palazzo, via Toledo 185
Inizio visita ora 17.15
Durata: 1 ora e 30 circa
Contributo: 15 euro a persona compresivo di visita guidata da guida abilitita della Regione Campania, biglietto di ingresso al Museo, pizza fritta (provola e pomodoro) e bibita (birra o bibita analcolica).
Dai 7 a 19 anni: 10 euro (biglietto e consumazione)
Fino a 6 anni gratis (senza consumazione)

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO LE ORE 19.00 DEL GIORNO PRECEDENTE
mail: lecaperenapoli@gmail.com
cell. 328 9705049 / 3274910331

Sito web dell’evento

 


….E ricordate sempre di leggere la nostra pagina facebook per essere sempre super aggiornati!

Manforte, dove la pizza viene condivisa

Un antico fienile trasformato in un locale dove tutto ruota intorno alla convivialità. Questo è Manforte, nuovo spazio nel quartiere Talenti di Roma dove già il nome ne racconta lo spirito: “Il nome Manforte è stato scelto sia perché conteneva la parola ‘Man’ che richiama il fatto che da noi si mangia principalmente con le mani sia perché ‘Darsi Manforte’ è uno degli aspetti più belli della socialità, concetto per noi fondamentale”. Così ci spiega Fabrizio Marcucci, uno dei tre soci (gli altri sono Valeria Bortolan, l’architetto si è occupata della progettazione, e Stefano Bugoni, ingegnere).

20170926_202136

Tre amici che hanno voluto un grande spazio (400 coperti interni e 400 nel dehors esterno) arredato con panche, sedie e tavoli di legno e ferro, due grandi soppalchi e una zona dedicata ai bambini da cui si accede direttamente ai giochi esterni, perfetto per le grandi tavolate con gli amici in un’atmosfera rilassante e piacevole.

Un’intera “parete” è dedicata alle postazioni del cibo: pizzeria, bruschetteria, birreria, burger e, separata, la cucina gluten free. Cibo semplice ma non banale come le bruschette con ricette della cucina romana e non, hamburger golosi con carne selezionata, insalate sfiziose e patatine con salse stuzzicanti fatte in casa (rosmarino, zenzero, olive taggiasche, lime&pepe nero, cacio&pepe, marinara piccante).

20170926_200542
Bruschette con parmigiana, pollo alla cacciatore e lesso e patate
20170926_204213
Manforte Burger
patatine
Patatine fatte e salse fatte in casa 

L’idea di socialità dello chef Alessandro Bursi torna soprattutto con le pizze sociali, tonde del diametro di circa 50 cm, cotte in teglia sulla brace in uno speciale forno a legna, sono servite già tagliate per essere condivise tra due/tre persone.

PIZZA-Dettagli

Non troppo alta, risulta croccante e facile da mangiare con le mani, un impasto “facile” che ben supporta le diverse farciture, siano queste la classica Margherita

 la Bufalina, molto fresca, con pomodori pelati, mozzarella di bufala e pomodori ciliegino

 

la Mar-forte con pomodori pelati, olive taggiasche, acciughe e peperoncino, buona l’idea ma forse un po’ troppo “pasticciata”

20170926_202118

la Paesana, piaciona, con fior di latte, provola affumicata fusa e pancetta croccante

PIZZA-Paesana

e la Fiori per alice, un evergreen, a base di fior di latte, fiori di zucca e filetti interi di alici.

PIZZA- Fiori per Alice Per quanto riguarda il bere le grandi protagoniste sono le dodici birre artigianali alla spina, in continua rotazione, provenienti da tutto il mondo e disponibili anche nella versione da asporto, e i golosi dolci fatti da loro.

DESSERT-Tiramisù classico

 

Manforte – Via Giovanni Zanardini 39 – Roma

Aperto tutti i giorni dalle 19.00

#Lepizzedeglialtri: Khatchapuri&co in Georgia

Adoriamo la pizza, ovviamente, ma siamo aperte anche ad assaggiare le numerose, diverse interpretazioni che l’uomo ha saputo dare nel corso degli anni e a diverse latitudini alla storia d’amore piu’ riuscita di sempre: quella tra impasto e condimento! Ecco perche’, quando ci capita di viaggiare in Paesi vicini o lontani, andiamo sempre in cerca di quelle che abbiamo deciso di chiamare “le pizze degli altri”. Io, ad esempio, sono appena tornata da un bellissimo viaggio in Georgia – la repubblica dell’Est che dopo essersi affrancata dal dominio sovietico sta cercando la sua identita’ di Paese di frontiera tra Europa e Asia – non mi sono tirata indietro ogni volta che si e’ presentata l’occasione di assaggiare una delle tante versioni di khatchapuri, una sorta di pane-pizza variamente ripieno che prende connotazioni diverse nelle differenti aree del paese. Continua a leggere “#Lepizzedeglialtri: Khatchapuri&co in Georgia”

Il nuovo locale di Massimo Bosco a Tempio Pausania

Poco meno di due anni fa ci ha portato a raccogliere carciofi, a “disturbare” le api al lavoro, a scoprire una Sardegna verde e con tante cose da dire, come abbiamo cercato di raccontarvi anche noi nel nostro libro “La Buona Pizza”. La scorsa settimana era tra i premiati del Gambero Rosso, quarto anno consecutivo come eccellenza da Gambero Rosso e Tre Rotelle per la pizza al taglio ed era talmente felice che il suo commento è stato “W la Sardegna“.

ALE_1676

Si definisce “partigiano del gusto” Massimo Bosco e da qualche mese ha rinnovato il suo locale che adesso si chiama Pizzeria Panetteria Bosco, sempre a Tempio Pausania, dove ha rinnovato i locali (oserei dire finalmente!) e ha messo anche nell’insegna la sua “antica passione”: il pane.

Bosco locale

Qui sforna pizza tonda, pizza in teglia e pane speciale al Farro Integrale Biologico, Pan di Segale Integrale Biologico, Pane Antico ai cereali Biologico, Pane di Ricotta, Pane al Latte.

Bosco PAne.jpg

Lui rimane l’anarchico di sempre, fortissimamente legato alla sua isola che promuove scegliendo di usare, dove può, i prodotti che offrono la terra e il mare, ma anche ricercatore incallito e sperimentatore, allievo di grandi maestri (e amici) e docente passionale.

Bosco pizza 4

 

Le sue pizze sono buone, il pane forse ancora di più e con questa bella novità gli auguriamo qualche altro premio il prossimo anno, visto che ora ne locale ci sono tavoli e siede “ufficiali”, e che non perda mai questo suo modo di essere gustosamente “popolare”.

Pizzeria Panetteria Bosco

Via Vittorio Veneto 4 – Tempio Pausania

Tel 079 632494

Bosco Pizza

La guida delle Pizzerie d’Italia 2018 del Gambero Rosso

La guida delle Pizzerie d’Italia 2018 del Gambero Rosso è giunta alla sua quinta edizione, ricorda Laura Mantovano che ripercorre i momenti topici della pizza “nel 2000 quando un giovane in provincia di Verona cominciò a fare la pizza gourmet… nel 2003 nasca Pizzarium che dà anche un valore etico al cibo di strada per eccellenza… nel 2012 in un paesino alle spalle di Caserta un pizzaiolo intraprende una nuova strada e c’è chi da più di 15 anni sta lavorando sulla pizza”.

logo

Oggi il mondo della pizza è cambiato, sono molti i giovani che aspirano a diventare pizzaioli (e la domanda sorge spontanea: solo per fama e gloria come per il mondo dell’alta ristorazione? Perchè oggi fare bene il pizzaiolo è studio, ricerca e fatica fisica…) e, finalmente, la scuola napoletana si è aperta al mondo anche grazie ai vecchi e giovani maestri che la fanno viaggiare e dislocare.

Si comincia con i “premi speciali”: la migliore carta dei vini e delle birre va alla pizzeria Gusto Madre di Alba (CN); maestri dell’impasto Gianfranco Iervolino con Morsi&Rimorsi ad Aversa (CE), Romualdo Rizzuti con le Follie di Romualdo a Firenze; pizzaioli emergenti Stefano Vola di Vola di Santo Stefano Balbo (CN) e Roberta Esposito della La Contrada di Aversa (CE); la migliore pizzeria gluten free è stato assegnato a Mezzometro Pizza di SenigalliaIl Premio per le migliori Pizze dell’Anno va a i Tigli di San Bonifacio (VR), Framento di Cagliari, Pizzeria Salvo da Tre Generazioni di San Giorgio a Cremano (NA), la Pizza a taglio dell’anno a Forno Brisa di Bologna e, per la prima volta, viene assegnato il premio per la Miglior pizza dolce a Pepe in Grani di Caiazzo(CE)

La migliore carta dei vini e delle birre
Gusto Madre | Alba (CN)

I maestri dell’impasto
Romualdo Rizzuti – Le Follie di Romualdo | Firenze
Gianfranco Iervolino – Morsi & Rimorsi | Aversa (CE)

I Pizzaioli emergenti
Stefano Vola – Bontà per Tutti |Santo Stefano Belbo (CN)
Roberta Esposito – La Contrada |Aversa (CE)

La Migliore pizzeria Gluten free
Mezzometro Pizza a Senigallia|Senigallia (AN)

PIZZA DELL’ANNO

Pizza a degustazione

I Tigli – San Bonifacio (VR)
Galletto: base croccante alla romana con spinaci selvatici al lime, emulsione di pomodoro leggermente piccante e la carne sfilacciata a mano del galletto arrostito nel forno a legna.

Pizza all’italiana
Framento – Cagliari
L’Immuginazione: muggine, pecorino, pomodori passiti e menta

Pizza napoletana
Pizzeria Salvo da Tre Generazioni – San Giorgio a Cremano (NA)
Paparuolo ’Mbuttunato: crema di peperone giallo, fiodilatte, bufala affumicata, provolone stagionato, peperoni marinati, prezzemolo, capperi croccanti, olive nere e pane croccante

Pizza a taglio
Forno Brisa – Bologna
Spalla cruda di Cinta Senese e salsa verde

Pizza dolce
Pepe in Grani – Caiazzo (CE)
Crisommola: albicocca del Vesuvio, ricotta di bufala profumata al limone, nocciole tritate e menta

La curatrice della guida, Sara Bonamini, prima di procedere con la premiazione di spicchi e rotelle, sottolinea il rispetto che dobbiamo avere per chi fa questo lavoro e come sia importante oggi più che mai “non costruire muri e creare conflitti ma dare sempre un prodotto onesto e coerente, per il prodotto pizza è il prodotto agricolo per eccellenza, un prodotto che può fare crescere l’agricoltura e il mondo contadino”.

ALE_1798
Serena Maggiuli, Laura Mantovano, Enzo Coccia e Sara Bonamini

E ora diamo qualche numero della nuova Guida: 54 Tre Spicchi e 10 Tre Rotelle in totale, tra cui, dei nuovi Tre Spicchi Marco Manzi di Giotto di Firenze (27 anni), Ciro Oliva di Napoli (25 anni), Alberto Morello di Gigi Pipa di Este (29 anni), Andrea Pechini dell’Agriturismo il Casaletto di Viterbo, Gianluigi Di Vincenzo di Giangi’s Pizza di Arielli (27 anni) e, tra le vecchie glorie, Franco Pepe che conquista un nuovo Tre Spicchi con La Filiale a l’Albereta in Franciacorta, Simone Padoan che si aggiudica una delle pizze dell’anno, Enzo Coccia e Gabriele Bonci che fanno tris nell’ universo delle Tre Rotelle con ‘O Sfizio d”a Notizia e Pizzarium Lucca

I TRE SPICCHI – Pizza napoletana

Perbacco – La Morra (Cn); La Filiale da L’Albereta – Erbusco (Bs); Montegrigna By Tric Trac – Legnano (Mi); Enosteria Lipen – Triuggio (Mb); ‘O Scugnizzo – Arezzo; Le Follie di Romualdo – Firenze; Giotto – Firenze; Santarpia – Firenze; Kambusa – Massarosa (Lu); Mamma Rosa – Ortezzano (Fm); Morsi & Rimorsi – Aversa (Ce); Pepe In Grani – Caiazzo (Ce); I Masanielli – Caserta; 50 Kalò – Napoli; Da Attilio alla Pignasecca – Napoli; La Notizia – Napoli; O’ Pizzaiuolo Guglielmo Vuolo Eccellenze Campane – Napoli; Oliva – Da Concettina ai Tre Santi – Napoli; Sorbillo – Napoli; Starita – Napoli; Villa Giovanna – Ottaviano (Na); Era Ora – Palma Campania (Na); Pizzeria Salvo da Tre Generazioni – San Giorgio a Cremano (Na); Fandango – Filiano (Pz).

I TRE SPICCHI – Pizza italiana

Libery Pizza & Artigianal Beer – Torino; Piccola Piedigrotta – Reggio Emilia; La Gatta Mangiona – Roma; Pro Loco Dol – Roma; Pro Loco Pinciano – Roma; Sforno – Roma; Tonda – Roma; Giangi’s Pizza – Arielli (Ch); La Sorgente – Guardiagrele (Ch); La Braciera – Palermo; Framento – Cagliari

I TRE SPICCHI – Pizza degustazione

Gusto Madre – Alba (Cn); Gusto Divino – Saluzzo; Terra, Grani, Esplorazioni – San Mauro Torinese (To); Sirani – Bagnolo Mella (Bs); Dry Cocktails & Pizza – Milano; Ottocento Simply Food – Bassano del Grappa (Vi); Gigi Pipa – Este (Pd); I Tigli – San Bonifacio (Vr); Saporè Pizza e Cucina – San Martino Buon Albergo (Vr); Mediterraneo – Brugnera (Pn); Berberè – Castel Maggiore (Bo); La Divina Pizza – Firenze; Lo Spela – Greve in Chianti (Fi); Apogeo Giovannini – Pietrasanta (Lu); In Fucina – Roma; Agriturismo il Casaletto – Viterbo; Percorsi di Gusto – L’Aquila; Piano B – Siracusa.

TRE ROTELLE

Saporè Asporto – San Martino Buon Albergo (Vr); Menchetti – Arezzo; Pizzarium – LuccaPizzeria Sancho – Fiumicino (Rm); Panificio Bonci – Roma; Pizzarium – RomaMasardona – Napoli; ‘O Sfizio d’’a Notizia – Napoli; Pizzamore – Acri (Cs); Pizzeria Bosco – Tempio Pausania.

Infine qualche curiosità: la regione con il maggior numero di Tre Spicchi è la Campania (14), al secondo posto la Toscana (9); terzo posto per il Lazio con 7 che è, inoltre regione leader per la pizza in teglia con ben 3 Tre Rotelle e infine per la prima volta la Basilicata con Fandango di Filiano (PZ) entra nella guida.

Palazzo Caracciolo mercoledì era pieno dei migliori pizzaioli sulla piazza, tanti amici che si sono ritrovati e si sono complimentati tra loro, una grande famiglia che si sta muovendo all’unisono per fare “una buona pizza” sempre più buona!!!!