La lingua di pizza di “Pane e Tempesta”

Pane e tempesta” è un locale nel cuore di Monteverde il cui nome è ispirato all’omonimo libro di Stefano Benni. Per chi non lo avesse mai letto è una sorta di favola per adulti che tende a superare il limite del reale confondendolo con il mondo fantastico. Ed è in una frase del libro che è racchiusa tutta la storia di Fabrizio e Omar, i due titolari: “E anche se il vento ci soffia contro, abbiamo sempre mangiato pane e tempesta, e passeremo anche questa.”

pane-e-tempesta-sala

Fabrizio Franco viene da una lunga serie di esperienze nel campo della ristorazione, della pasticceria e della panificazione, la sua vera passione, affiancando grandi professionisti quali Rolando Morandin, Marco Rinella e Gabriele Bonci, mentre Omar è un allievo di Fabrizio con cui ha coronato il sogno di “avere sempre le mani in pasta”.

IMG_3197

Questa loro avventura nasce dalla passione per il pane e per la filosofia che li accomuna: “Pane e Tempesta è molto di più di una semplice pizzeria, è la stessa visione del lavoro comune, è la costruzione del nuovo concetto di pizza, è l’orgoglio di essere artigiani. E’ la vita stessa dedicata alla ricerca delle nuove tecniche di lavorazione e all’equilibrio di sapori. E’ la qualità dell’approccio umano verso la trasformazione delle cose, dal seme che diventa grano alla farina che diventa pane”.

2016-03-31 21.28.01La pizza di Pane e Tempesta non è la “romana o napoletana” o la “classica” pizza al taglio, ma sono lingue di pizza preparate con un impasto semi integrale con all’interno semi di grano Madonita (un grano tenero autoctono coltivato sulle Madonie in Sicilia) che, grazie alla crusca e ai sali minerali, aiutano a ridurre la quantità di sale. In un buon equilibrio tra impasto e condimento, le pizze sono farcite utilizzando prodotti di qualità a seconda delle stagioni e dell’estro del fornaio. Ecco per voi qualche esempio:

Margherita classica

pizza

Amatriciana sfiziosa

pizza-amatriciana

Melanzane affumicate e pomodori confit

2016-03-31 21.36.02

 

Broccoletti, burrata e bottarga

2016-03-31 22.05.10.jpg

Insalatina di finocchio marinato nel vino, arance, olive di Gaeta e timo limonato

2016-03-31 21.32.07

Burrata, pomodorini, mandorle e origano

2016-03-31 21.27.34

Peperoni arrostiti, zucchine e semi di sesamo

2016-03-31 21.35.40

Da qualche mese è possibile mangiare le lingue di pizza anche a cena, con due condimenti a scelta, servite su taglieri di legno in un ambiente accogliente, costituito da un lungo banco con vari tipi di pizza, pane e dolci in bella vista, 6 tavolini con al massimo 24 posti a sedere, ma niente camerieri, è tutto self service.

pane-e-tempesta

2016-03-31 21.03.26

2016-03-31 21.36.27

Aperto dalle 7.30 fino alle 23.00, oltre a offrire la pizza sempre fresca, propone svariati tipi di pane prodotti con farine antiche biologiche: Tumminia, Senatore Cappelli, Farro Monococco, Bidi, Madonita e Grano Saraceno Tartarico. Dal pane al farro a quello di grano tenero integrale, da quello ai semi al pane di segale fino al grano duro del Faraone e alla canapa, senza dimenticare il pane spontaneo, ovvero, il pane a fermentazione spontanea, che parte grazie ai lieviti endemici della segale.

Pane e Tempesta – via Giovanni de Calvi 23/25 – Roma

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...