Identità Golose 2016, la pizza tra scarti e Champagne

Puglisi
Christian Puglisi e Francesca Barberini

Quest’anno a Identità Golose si è ancora parlato di pizza, dal dibattito sulle “pizzerie stellate” all’ abbinamento pizza e Champagne. Se Christian Puglisi, siciliano di nascita e danese di adozione, ha aperto Identità di Pizza raccontandoci che nel suo Bæst, propone “poche pizze ma con ingredienti fatti in loco”, come la mozzarella che produce nel suo caseificio, il veneto “Lello” Ravagnan, ex pallavolista di serie A e oggi patron di Grigoris di Mestre, e il bischero Massimo Giovannini dell’Apogeo di Pietrasanta si allineano con le Nuove Politiche Europee sugli spechi alimentari: il primo crea nuovi cibi, come il cannolo salato pomodoro e stracciatella, riciclando gli scarti dell’impasto, il secondo trasforma gli scarti del lievito madre e alcuni ingredienti usati per la pizza in un delizioso e prelibato raviolo.

grigoris 2
Lello Ravagnan

Intrigante infine l’incursione della pizza a Identità di Champagne dove Franco Pepe propone la sua Mare in Terra – base bianca con formaggio Blue di bufala, scarola riccia cruda, olio alle alici di Cetara e pomodorino cotto al forno –  in un perfetto e riuscito abbinamento con lo champagne Rosé Ruinart.

Annunci

Un pensiero riguardo “Identità Golose 2016, la pizza tra scarti e Champagne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...