Le pizze del Sole di Giulietta

La scorsa settimana da Giulietta, la pizzeria romana della coppia Bowerman/Spada, c’è stata una serata ad hoc dove il noto pizzaiolo campano Salvatore Salvo, consulente, insieme al fratello Francesco, per quanto riguarda la pizza napoletana, ha proposto un menù degustazione a 30 euro dove venivano proposte le “Pizze del sole“.

Salvo

Il locale era pieno e in molti hanno risposto con entusiasmo alla discesa su Roma del giovane Salvo che ha lavorato per tutta la sera davanti al caldissimo forno coadiuvato dai suoi “ragazzi”. L’idea dell’evento era proporre pizze diverse e rivisitate pensate per “onorare” i sapori e i profumi dell’estate e presentate ai tavoli già tagliate a spicchi.

Inizio con il botto con i classici fritti della tradizione napoletana, quali il crocchè di patate

la polenta fritta

20170712_213037

la frittata di pasta

la Cosacca (a gentile richiesta)

20170712_212130

e poi la Marinara fredda, una rivisitazione della versione classica dove i pomodori freschi di Corbara sono stati portati direttamente da Salvatore nella capitale e marinati a cui ha aggiunto fiori d’aglio e alici fresche

20170712_215310

la Margherita, un “must have”, perfetta e buonissima con pomodoro San Marzano, fior di latte e olio evo

20170712_221415

l’Affumicata, invitante e sfiziosa, con mozzarella di bufala, salsiccia di Nero Casertano affumicata con legno di quercia e di castagna e rucola a crudo

20170712_224153

20170712_224826

l’Oceano molto gustosa e golosa grazie alla crema che si era formata tra il fior di latte e la ricotta di bufala a cui sono state aggiunte alghe disidratate, ricciola affumicata, limone e pepe rosa

20170712_22522620170712_225232

e, come dolce, il rinfrescante tartufo bianco artigianale di Giulietta affogato nel caffè espresso

20170712_231654

E alla fine, per chi come noi è rimasto fino a tardi, abbiamo chiuso la graditissima serata con un ottimo cocktail da Romeo.

20170712_210338

Amici miei – fra stelle e spicchi – al rifugio dei Templari

Bello vederli insieme, sembrano tre scolaretti che si fanno gli scherzi a vicenda. Giocano a darsi nomignoli e schiaffetti dietro la testa. Sono tre professionisti seri ed impegnati eppure non dimenticano di giocare quando sono insieme, nemmeno quando hanno una serata intera a cui far fronte e centinaia di persone da nutrire.

Parliamo di tre miti dei food campano: il maestro pizzaiolo Francesco Martucci de I Masanielli di Caserta, 3 Spicchi per la guida Pizzerie d’Italia 2017 del Gambero Rosso, Francesco Sposito, chef di Taverna Estia di Brusciano – due stelle Michelin – e Domenico Iavarone, da poco ai comandi del Josè Restaurant di Torre del Greco dopo aver conquistato la stella Michelin al Maxi di Capo La Gala.

“Per Ciccio qualunque cosa” dice Sposito, riferendosi a Martucci. I tre sono amici da una vita. Si sono riuniti per gioco e per amicizia a Il Rifugio dei Templari di Maddaloni, una prestigiosa residenza storica protetta dalla sovrintendenza. Tra la cantina e le sale al primo piano passano ben otto secoli di storia, a partire per l’appunto, dai templari nel 1100.

Quattro le pizze in degustazione per questa serata “Stelle e spicchi” organizzata da Laura Gambacorta.

La pizza Esti(v)a

La prima è la pizza Esti(v)a. Il gioco di parole vi farà capire chi ne è l’ideatore. Francesco Sposito accompagna l’impasto di Martucci utilizzando l’intera pianta di zucchina, a partire dalla corteccia con la quale realizza una vellutata, base della pizza. Rondelle di zucchine alla scapece e fiori di zucca completi di tocchetti del proprio stelo donano la parte croccante e in uscita una abbondante grattugiata di Provolone del Monaco. Una pizza fresca, dal forte equilibrio e difficile da dimenticare.

Cerasella

Domenico Iavarone propone in versione pizza uno dei suoi piatti forti: tonno ricotta e ciliegie. Si chiama “Cerasella” ed è una pizza azzardata dai toni dolci. Sorpresa per il palato e per gli occhi.

Bufali Marito e Moglie

Francesco Martucci inventa per l’occasione la “Bufali marito e moglie” con pomodoro, mozzarella di bufala e spalla di bufalo affumicata e chiude con un classico che a suo avviso non dovrebbe mai mancare in una degustazione campana: la Marinara.

Ad accompagnare l’intera degustazione ci sono i vini dell’Enoteca Il Torchio di Mezzano selezionati dall’esperta Fosca Tortorelli: Aliseo Costa D’Amalfi del 2016, un piedirosso in purezza affinato in acciaio di Mustilli e Phos, Aglianico di Roccamonfina del 2015.

“Cinzia”

Per chiudere in dolcezza il maestro pasticciere Michele Cappiello dell’omonima pasticceria di Santa Maria Capua Vetere presenta “Cinzia” una bavarese al pistacchio e mousse al cioccolato bianco con base croccante di nocciole, cereali e cioccolato servita su di una pennellata di cioccolato fondente Valrhona accompagnata dai liquori dell’Antica Distilleria Petrone.

Fra i partner dell’evento, oltre che Ferrarelle, Enoteca Il Torchio e Antica Distilleria Petrone, la menzione d’onore va Forni Fazzone, che per l’occasione hanno trasportato e allestito uno dei loro forni all’interno del giardino della struttura, superando non poche difficoltà.

 

La Kambusa: in (quasi) Versilia pizza napoletana vista lago

Una delle cose piu’ belle della pizza e’ che piace a tutti ed e’ facile trovare qualcuno che voglia condividere una serata di assaggi con te. Se poi si ha la fortuna di avere tra gli amici dei veri e propri appassionati e’ ancora meglio! Cosi’ qualche sera fa, trovandomi tra Pisa, Pistoia e Lucca per motivi di lavoro e di piacere, ne ho approfittato per farmi portare nuovamente da Margherita Capricciosa &co a provare una pizza toscana. O meglio, un’ottima napoletana in Toscana! Siamo infatti andati a trovare Gennaro Battiloro – pizzaiolo napoletano con esperienze in giro per il mondo – alla Kambusa a Massarosa, tra Lucca e Viareggio.

Continue reading “La Kambusa: in (quasi) Versilia pizza napoletana vista lago”

Acqua di Chef 2017, concorso “Pizza contemporanea”

Arte e cucina gourmet si riuniscono ancora nella settima edizione
del concorso promosso da ItaliaSquisita con il patrocinio di Ferrarelle, Molino Caputo e Birra Baladin.

Il tema di questa settima edizione è “Pizza contemporanea” e a scendere in campo saranno gli artisti della cucina e della fotografia.

Chef e pizzaioli gourmet operanti in Italia oppure italiani operanti all’estero sono chiamati a presentare in uno scatto fotografico o in un mini-video (massimo 1 minuto) la propria rivisitazione in chiave contemporanea del cibo di strada più amato. La pizza è vero simbolo di italianità nel mondo e ItaliaSquisita chiede ai partecipanti di reinventarla nel pieno rispetto della tradizione, valorizzando le materie prime provenienti dal microcosmo dei produttori del paese per mezzo della creatività di tecniche e abbinamenti che riescano ad esaltare al massimo le potenzialità dei diversi territori e della storia gastronomica nazionale.

La ricerca e l’attenzione, l’amore e la passione per la cucina racchiuse nelle opere culinarie dovranno essere video- o foto-ritratte e inviate via mail all’indirizzo info@italiasquisita.net entro il 30 Settembre 2017 per essere sottoposte all’attenzione della giuria formata da professionisti del settore come Franco Pepe, Gennaro Esposito e Teo Musso, nonché dalla redazione di ItaliaSquisita. I fattori presi in considerazione in sede di valutazione saranno la creatività della ricetta e la competenza nella tecnica per quanto riguarda il settore culinario; nelle arti visive sarà apprezzata l’originalità dello scatto o girato e il contenuto del messaggio proposto.

Ad attendere i vincitori dell’edizione Acqua di Chef 2017 sarà la partecipazione gratuita a Pizza Culture – Corso di Perfezionamento sulla Scienza, Cultura e Management della Pizza – Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, nonché una fornitura di 200 kg di farina Caputo a scelta e una fornitura di birra Baladin (12 di Metodo Classico, 18 di Nazionale, 36 TEKU).

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sono disponibili sul sito www.acquadichef.com. Il concorso è indipendente e gratuito e non pone limiti alla fantasia di mezzi e tecniche per la realizzazione del progetto.

In bocca al lupo!

Saporè DownTown: Renato Bosco arriva a Verona

Buone – ottime, anzi! – notizie per gli amanti della pizza a Verona: dopo l’apertura primaverile del punto vendita dedicato alla pizza al trancio take away, Renato Bosco inaugura adesso la sua pizzeria vera e propria in citta’, Saporè DownTown.
Il quarto indirizzo del bravissimo pizza-ricercatore accogliera’ comodamente chi vuole assaggiare uno (o piu’, noi vi avvisiamo: e’ impossibile resistere!) nella graziosa sala
degustazione con 70 coperti e un ampio laboratorio con cucina a vista. Continue reading “Saporè DownTown: Renato Bosco arriva a Verona”

Dalla fritta alla frutta: le nuove tendenze dal Pizza Village

Si e’ concluso da poco il Napoli Pizza Village 2017, la grande kermesse partenopea (ma di respiro internazionale) dedicata alla pizza giunta alla sua settima edizione Incorniciato dal Golfo di Napoli, l’evento ha numeri davvero impressionanti: 1.300 metri di lunghezza complessiva degli stand sul lungomare, 20.000 posti a sedere, oltre 100.000 pizze sfornate da circa 50 pizzerie della citta’, con tutti i nomi storici e ospiti illustri. Nove giorni – dal 17 al 25 giugno – incentrati naturalmente sulle pizze da assaggiare, proposte al pubblico a prezzi popolari (12 euro per il “menu” comprensivo di pizza, bibita, dolce e caffè) ma anche su momenti di spettacolo con musica e concerti, laboratori per grandi e bambini, incontri, contest – dal XVI Campionato del Mondo del Pizzaiuolo – Trofeo Caputo, con oltre 600 pizzaioli provenienti da 40 Paesi, al Foodblogger Awards OFF – e proposte piu’ particolari.

Continue reading “Dalla fritta alla frutta: le nuove tendenze dal Pizza Village”

Il calendario di luglio dedicato alla pizza

Gli appuntamenti con il magico mondo della pizza non perdono colpi nemmeno nei mesi estivi. Ecco qui di seguito il calendario di luglio in giro per l’Italia!

2 luglio, ROMA
pizza a 4 mani CON RAFFAELE BONETTA

Questo mese a Eataly Roma per il ciclo “pizza a 4 mani” sarà ospite Raffaele Bonetta della pizzeria Ciarly di Napoli.
EATALY ROMA
Piazzale XII Ottobre 1492 – 00154 Roma
(Metro B – Fermata Piramide)
+39 06 90279201

3 luglio, Maddaloni (CE)
“Stelle e Spicchi”

Ore 20,30 in una prestigiosa residenza storica risalente al ‘400 a Maddaloni grande serata con tre grandi nomi del food: Francesco Martucci de I Masanielli di Caserta, 3 Spicchi per la guida Pizzerie d’Italia 2017 del Gambero Rosso, e gli chef Francesco Sposito di Taverna Estia di Brusciano, due stelle Michelin, e Domenico Iavarone, da poco ai comandi del Josè Restaurant di Torre del Greco dopo aver conquistato la stella Michelin al Maxi di Capo La Gala.

Quattro le pizze in degustazione, di cui le prime due firmate rispettivamente da Sposito e Iavarone e a seguire le due 100% Martucci. Ad accompagnarle i vini dell’Enoteca Il Torchio di Mezzano selezionati dall’esperta Fosca Tortorelli.
Per chiudere adeguatamente in dolcezza la serata, al trio di amici si aggiungerà un altro riferimento d’eccellenza del casertano, il maestro pasticciere Michele Cappiello dell’omonima pasticceria di Santa Maria Capua Vetere, i cui dolci saranno accompagnati dai liquori dell’Antica Distilleria Petrone.

Il Rifugio dei Templari
Via Nino Bixio, 186 Maddaloni (Ce)
www.ilrifugiodeitemplari.it
Tel. 347 5032340
Email: info@ilrifugiodeitemplari.it

Ticket di partecipazione: euro 30,00
Ingresso solo su prenotazione


4 luglio, Brusaporto (BG)
Pizza & Champagne CON RENATO BOSCO

I grandi pizzaioli gourmet d’Italia incontrano i grandi champagne francesi. Nell’incantevole cornice della Cantalupa, la Famiglia Cerea propone una serie di appuntamenti per appassionati gourmet, con lo stile di sempre.

Renato Bosco, pizzaiolo gourmet di Verona e dintorni, ha preparato un interessante menù a base di 4 tipi di pizza che saranno accompagnati da un Dom Pérignon 2006

Da Vittorio Ristorante
Brusaporto (BG)
Info e prenotazioni: www.davittorio.com


5 luglio, BACOLI (NA)
Pizza & Genovese – Beninsieme2017 con Ciro Oliva

Torna BENINSIEME, evento organizzato da Roberto Pennisi con DareFuturo onlus.
Serata di beneficenza il cui ricavato sarà destinato alle Missioni Camilliane in Benin e al progetto “Magnà” della casa dei Cristallini al Rione Sanità, ed è proprio da li che arriva il pizzaiolo prodigio che delizierà gli ospiti della serata: Ciro Oliva della pizzeria Concettina ai tre santi ha subito sposato il progetto con il suo grande cuore.

NABILAH
Via Spiaggia Romana, 15, 80070 Bacoli NA
Info evento: Beninsieme


 6 luglio, L’Aquila
A cena con il gelato #gastronomico


Filippo Novelli e Marzia Buzzanca protagonisti di una cena a 4 mani, partendo da un aperitivo con Spritz e sorbetto, si continuerà la cena con Pizze Gourmet e gelati in abbinamento il tutto innaffiato dalle Birre Baladin.

Percorsi di Gusto
Via Della Croce rossa, 40, 67100 L’Aquila
Info e prenotazioni: 0862.411429_ 347.5010544

 8 luglio, Bagno Vignoni
APERITIVO DI BENEFICENZA

La COSTA FAMILY FOUNDATION ONLUS in collaborazione con ANIELLO FALANGA di HACCADEMIA, organizza un APERITIVO DI BENEFICENZA all’Albergo Posta Marcucci di Bagno Vignoni. Dopo una breve presentazione del progetto “Sangue è vita”, seguirà l’aperitivo nel giardino delle rose del Posta Marcucci.

La serata è parte della raccolta fondi a sostegno del progetto ‘Sangue è vita’, nato dall’esperienza diretta di un amico e sostenitore della fondazione, durante l’ultimo viaggio in Togo, dove dal 2011 la fondazione sostiene l’attività di Suor Patrizia e Maristella a favore di bambini e famiglie in situazioni disagiate. Il progetto “Sangue è vita” vuole aumentare la possibilità di trasfusioni di sangue per pazienti affetti da malaria avanzata.
Albergo Posta Marcucci
via Ara Urcea 43 – 53027 Bagno Vignoni

CONTATTO
Elide Mussner Pizzinini – info@costafoundation.org
Costa Family Foundation onlus – Strada Col Alt 105 – 39033 Corvara
t. 0471 – 831076

www.haccademia.com

 


11 luglio Profumi di Pizza
Officine del Cibo

Il primo di una serie di eventi multisensoriali ideati dallo chef Giacomo Devoto e dal pizzaiolo Giuseppe Messina. Ospite di questa serata il maestro pizzaiolo Attilio Bacchetti (3 spicchi per la guida del Gambero Rosso) e la creatrice di fragranze Maria Candida Gentile. La maître parfumeur, coordinandosi con chef e pizzaioli, proporrà alcune note olfattive in abbinamento con i piatti, in un divertente gioco di ricordi ed emozioni.
Una sinestesia di colori, odori e sapori.
Ogni degustazione pizza sarà abbinata a una selezione di vini naturali del vignaiolo Stefano Legnani.

Officine del cibo
Via Brigata Partigiana Ugo Muccini, 181, 19038 Sarzana
pagina facebook dell’evento
30,00 euro a persona
Prenotazione obbligatoria e info: 393/9584694

 


 

15/16 luglio, POLVERIGI (AN)
PIZZA GUstando

Per tutti gli amanti della pizza d’autore, sabato 16 e domenica 17 luglio sarà possibile degustare oltre 20 tipi di pizza, realizzati con prodotti locali,  preparati da pizzaioli provenienti da tutta la regione Marche…e poi concorsi, mostre, spettacoli e tanto divertimento!


16 luglio, Santo Stefano Belbo (CN)
IN MARCIA PER LA COLLINA

Parliamo ancora di solidarietà, questa volta in provincia di Cuneo, si svolgerà una camminata di 7 km + 7 km aperta a tutti e a seguire pranzo a buffet per la raccolta fondi a favore della Onlus “La Collina degli Elfi” di Govone (CN) . Cosa c’entra la pizza? Parte tutto da li! Il ritrovo e l’iscrizione è proprio da Vola Bontà per Tutti in corso Piave 76 e per tutti i partecipanti la merenda è offerta proprio da VOLA

Costo Partecipazione 15,00€
Comprensivo di iscrizione, punto di ristoro in via ritano a Calosso, pranzo a buffet, merenda e ritiro omaggio.

Per maggiori informazioni  www.lacollinadeglielfi.it

 


25 luglio, Brusaporto (BG)
Pizza & Champagne CON GABRIELE BONCI

I grandi pizzaioli gourmet d’Italia incontrano i grandi champagne francesi. Nell’incantevole cornice della Cantalupa, la Famiglia Cerea propone una serie di appuntamenti per appassionati gourmet, con lo stile di sempre.

Questa volta – il 25 e non il 18 come in locandina – è il turno del mitico Gabriele Bonci e in degustazione Pommery Cuvée Louise 2004.

Da Vittorio Ristorante
Brusaporto (BG)
Info e prenotazioni: www.davittorio.com


19 luglio, ROMA
Camparino beer night


Christian Avagnale, fine pizzaiolo e padrone di casa, presenterà 4 originali versioni della sua apprezzatissima pizza tonda: come di consueto, senza mai dimenticare la salubrità delle farine selezionate e degli impasti.
Ecco le ricette:
– fior di latte di Agerola, zucchine alla scapece e alici marinate;
– fior di latte di Agerola, pomodorino del Piennolo giallo (ex Presidio Slow Food) e tranci di tonno pinna gialla;
– pomodorino del Piennolo rosso (ex Presidio Slow Food), provola di Agerola e caciocavallo di bufala
– pomodorino del Piennolo giallo e rosso (ex Presidi Slow Food), provola affumicata di Agerola e burrata affumicata di Andria intera.
Roberto Muzi, docente e degustatore, proporrà 4 abbinamenti che le completino, incontrino ed esaltino, scegliendo tra l’ampia selezione disponibile al BIRRACOLO – La casa della birra di Frosinone, indispensabile partner della serata.

Costo di partecipazione: 18,00 € a persona.
Info e prenotazioni: 0775-169 5040


20 luglio, NAPOLI
50 TOP PIZZA

Finalmente ci siamo! Il 20 luglio negli splendidi scenari di Castel dell’Ovo, verranno svelate le migliori pizzerie dello Stivale secondo 50 Top Pizza, la prima guida on line interamente dedicata al prodotto più iconico del Bel Paese. Una classifica stilata in forma anonima da ben 100 ispettori che hanno visitato migliaia di locali, valutandoli sulla base della qualità e della ricerca ma anche del servizio, dell’arredamento, della carta dei vini e delle birre. Il progetto è edito da Formamentis e curato da Luciano Pignataro, giornalista enogastronomico, e da Barbara Guerra e Albert Sapere, ideatori de Le Strade della Mozzarella (LSDM).
Pur non anticipando ovviamente i nomi dei locali ancora in lizza, l’organizzazione è già da ora in grado di fornire alcuni dati interessanti. A livello regionale, come da molti ipotizzato, spicca la Campania, terra d’elezione della pizza, che guida il gruppo con ben 23 locali nei primi 100. A comporre il podio due regioni che, nell’immaginario collettivo, non fanno certo della pizza un cavallo di battaglia. Stiamo parlando della Lombardia (13) e del Trentino Alto Adige (10). Subito a ruota, staccati di un’incollatura, un agguerrito gruppetto di inseguitori: Veneto e Toscana ex aequo (9), così come Lazio e Puglia (8).
E allora, tutti al Castel dell’Ovo per scoprire i nomi dei vincitori!

21 luglio, L’AQUILA
SERATA A 4 mani con marzia buzzanca e simone padoan

Anche il nostro tour de “La Buona Pizza” non perde colpi. Ci vedremo per presentare il nostro libro a L’Aquila, città in cui abbiamo fatto la prima tappa la cui protagonista è Marzia Buzzanca. Nel suo splendido locale “Percorsi di gusto” ospiterà il suo mentore Simone Padoan per una serata a 4 mani.
Costo della serata 40 euro.
Info e prenotazioni:
Percorsi di Gusto
Viale Croce Rossa, 40, 67100 L’Aquila
Telefono: 0862 411429

 

Siamo sicure che altri appuntamenti spunteranno fuori per questa estate, ricordate di inviare a info@pizzaontheroad.eu tutti i vostri aggiornamenti e seguiteci sul blog e sulla pagina facebook per essere sempre on the road!

Simone Padoan on the road

L’amico pizzaiolo Simone Padoan, patron de I Tigli di San Bonifacio (VR), continua il suo viaggio on the road tra le maggiori città d’Italia. Dopo Casentino e Montegrotto Terme, saranno tre le tappe di luglio e una ad agosto dove poter incontrare il pizzaiolo veneto e poter assaggiare la sua pizza.

SanBonifacio_262

Queste le date e gli incontri.

Venerdì 21 luglio

Una serata speciale all’Aquila, dove ci saremo anche noi per presentare il libro “La Buona Pizza” insieme a due dei suoi protagonisti, Simone Padoan e Marzia Buzzanca, nota pizzaiola di Percorsi di Gusto, dove si svolgerà la cena con le loro buonissime pizze in degustazione. Vi aspettiamo numerosi e vi faremo avere presto ulteriori dettagli!

 Percorsi di Gusto, Viale Croce Rossa, 40, L’Aquila

ALE_1122

 

Mercoledì 26 luglio

Simona torna a Torriana, in provincia di Rimini, alla “La Collina dei Piaceri nata da un’idea di Fausto Fratti, patron dell’Osteria del Povero Diavolo, dove ci saranno tre giorni di vera festa gastronomica, e non solo, tra chef, produttori e artigiani da tutta Italia e che vedrà protagonista Simone la sera di mercoledì 26 luglio.

La Collina dei Piaceri, Via Roma 30 Poggio Torriana (Rn)

 

Domenica 30 luglio

La passione per lo sport di Simone lo spinge fino a raggiungere alte quote. Il 30 luglio sarà al “Boé slackline show sul lago Boé di Corvara in Alta Badia per l’evento organizzato all’interno del progetto “Explore your way!”. Dalle 15.00 fino al tramonto il lago si anima grazie al dj set, alle pizze gourmet di Simone e ai fingerfood dello chef Roman Tavella.

Corvara – Str. Col Alt, 36

ALE_1123

Giovedì 10 agosto

Ospite del nuovo Baladin Open Garden di Piozzo (Cn) Simone Padoan sarà presente all’evento brassicolo e gastronomico ideato da Teo Musso nella notte più “desiderata” dell’anno. Per trascorrere una giornata in un luogo immerso nel verde nel cuore delle Langhe tra cibo, convivialità e birra aspettando la notte di San Lorenzo a testa in su’.

Baladin Open Garden, Località Valle, 25 – Piozzo (Cn)

 

Al giardino dell’orco parlando di olio e di ritorno al buono

Il Giardino dell’Orco è un luogo di pace. Un luogo dove il contatto con la terra si sente appena si entra.
Margherita si occupa della parte didattica dedicata sopratutto ai bambini, ma anche agli adulti. Ernesto punta al benessere, dell’uomo e della terra, attraverso l’agricoltura.

Qualche tempo fa hanno investito nella valorizzazione di questo spazio verde che affaccia sul lago d’Averno, un lago di origine vulcanica come tutta la zona dei Campi Flegrei. E così le loro menti sono partite con mille idee al seguito, la più bella probabilmente è quella degli orti in affitto, ovvero piccoli appezzamenti di terreno che ogni affittuario (chiunque ne faccia richiesta, dimostrando un vero interesse e qualche piccola competenza previa disponibilità di terreni liberi) può gestire creando il proprio orticello, beneficiando dei consigli e dell’aiuto del team di Margherita ed Ernesto.

I maggiori utilizzatori di questa formula sono chef e pizzaioli, ci sono nomi importanti come Marianna Vitale e il pizzaiolo Ciro Coccia, colui il quale ci ha portati in visita al giardino.


Mi ha colpito la loro tenacia, l’idea di fare formazione ai bambini attraverso il gioco e di lasciar avvicinare il grande pubblico a questa realtà sì per vendere e trarne benefici, ma soprattutto per insegnare come trattare la terra creando inoltre economia e dando valore a territori ormai abbandonati.
Durante la settimana ricevono scuole, nei weekend organizzano picnic per gruppi e famiglie. Per scelta non esiste una cucina, ma mettono a disposizione tavoli e braci di cui ognuno, acquistando il proprio paniere da picnic, potrà usufruirne.
E’ possibile prenotare gli spazi dell’orco per feste di campagna, anche matrimoni informali, mettendo i piedi nell’erba fresca.
Le giornate trascorrono raccogliendo verdura o costruendo una casa sull’albero, oppure oziando su di un’amaca all’ombra di un fresco albero.


Ci insegnano tante cose in poco tempo, come il “Pollaio mobile”, una forma di concimazione naturale. Nel pollaio razzolano galline recuperate da allevamento intensivo, ma dopo soli due mesi di vita all’aperto sono di nuovo sane – miracolo della natura. E’ dimostrato che dove c’è stato un pollaio mobile, le coltivazioni crescono più rigogliose e così ogni tanto le galline cambiano “casa”, anche di soli pochi metri, per dare al terreno nuova linfa.

Parlando di benessere non si può non parlare di benessere a tavola, e qui Ciro Coccia ci ha mostrato come è importante e possibile utilizzare l’olio d’oliva anche per le fritture anzichè i soliti, più economici ma anche troppo deperibili, oli di semi.
L’olio d’oliva ha un punto di fumo molto più alto di qualunque altro olio il che si trasfoma in minore possibilità di diventare tossico e pericoloso per la salute.

Con l’aiuto Maria Francesca Di Martino, proprietaria assieme alla sorella Ludovica, dell’Azienda Agricola Schinosa che a Trani produce olio d’oliva dal 1647, abbiamo imparato a conoscere e degustare i diversi tipi di olio da loro prodotti. La Coratina 100% dal gusto amaro e piccante, ricco di vitamina E e polifenoli, la Peransana (bosana sarda) ricavato da un’oliva più piccola, meno fruttata e con meno polifenoli, ma a differenza della Coratina è un olio che può essere consumato da subito, e la Nocellara di origine siciliana, caratterizzato da un profumo di foglie di pomodoro e dal gusto delicato.

Da due anni, l’azienda ha investito comprando anche un frantoio facendo così internamente tutti i passaggi del processo di produzione per una gestione più accurata del prodotto. Fare olio è complesso, solo circa il 20% della produzione viene estratto per produrre olio, il resto va a coltivare i terreni.

Ciro Coccia e il suo team scendono in campo utilizzando anche in frittura l’olio extravergine di oliva del frantoio Schinosa deliziandoci con una Montanara con corbarino innaffiato solo da acqua piovana, caratterizzato da una buccia sottile e scioglievole, dell’azienda Rare bontà di Angri.

Montanara
Pizza fritta con fariniello e taleggio

A seguire pizza fritta con taleggio e fariniello (nome scientifico Chenopodium album) un’erba spontanea la cui foglia ricorda la palmatura delle anatre.

Scugnizzi fritti con pomodori occhio di bue, basilico e formaggio e per concludere margherita e pizza bianca con zucchine e melanzane cotte al vapore, il tutto accompagnato da birre Verbum e Gaudens del birrificio San Biagio.

Noi abbiamo trascorso una giornata bucolica, che consiglio a chiunque, ma non dimenticate, se volete andare al giardino dell’orco, questo è il loro decalogo, che loro intendono a favore dei bambini, ma a me piace pensarlo anche per i più grandi:

Diritto all’ozio, a vivere momenti di tempo non programmato
Diritto a sporcarsi, a giocare con la sabbia, la terra, l’erba, le foglie, l’acqua, i sassi….
Diritto agli odori, a percepire il gusto degli odori, riconoscere i profumi offerti dalla natura
Diritto al dialogo
Diritto all’uso delle mani, a piantare chiodi, segare e raspare legni, accendere un fuoco, etc…
Diritto a bere acqua pulita e Respirare aria pura, mangiare sano
Diritto al selvaggio
Diritto al silenzio
Diritto alle sfumature, a vedere sorgere il sole e il suo tramonto, ad ammirare nella notte, luci e stelle

 

Il Giardino dell’orco
Via Lago Averno Lato Destro, 9
http://www.ilgiardinodellorco.it

Azienda Agricola Schinosa

Bonci raddoppia: a Lucca apre il secondo Pizzarium

Da domenica 25 giugno e’ ufficialmente aperto al pubblico – dopo la festa d’inaugurazione di sabato e l’anteprima per la stampa di venerdi’, a cui noi abbiamo partecipato – il Pizzarium di Lucca. Nessun errore: dopo aver portato pane, pizze e altri buonissimi prodotti del forno prima al vicino Panificio Bonci, poi nei “corner” in via Fracassini e al Mercato Centrale di Roma – e in attesa di aprire anche a Chicago – Gabriele Bonci inaugura il suo primo Pizzarium italiano al di fuori di Roma, aperto con la formula del franchising insieme all’imprenditore e ristoratore toscano Massimo Minutelli, quello de La Griglia di Varrone.

Continue reading “Bonci raddoppia: a Lucca apre il secondo Pizzarium”